top

 

Lascito  Peter S. Mozino

 

 

In data 08/01/1984 è deceduto il Sig. Peter S. Mozino, cittadino americano, nato il 29/06/1902 nel comune di Montebello Jonico, località Fossato come Scaramuzzino Pietro Francesco figlio di Leonardo e di Altomonte Filomena ed emigrato in America il 10/07/1945.

Con le sue ultime volontà espresse nel testamento olografo del 29/05/1983, il Sig. Mozino ha destinato $ 250.000 per la costruzione di una biblioteca nella frazione di Fossato Jonico, suo paese natale, e gli interessi su ulteriori $ 250.000 da destinarsi annualmente per la manutenzione della stessa. Le somme dovevano essere messe a disposizione dell’Istituita Peter S. Foundation.

In data 06/06/1984 il Comune ha ricevuto comunicazione di quanto sopra dall’Avv. Edward J. Kayer, il quale ha scritto in rappresentanza degli esecutori testamentari.

Il Consiglio comunale di Montebello Jonico, con deliberazione n° 157 del 14/09/1984, ha espresso la volontà di porre in essere ogni adempimento utile per l’accettazione del lascito del Sig. Mozino.

Nel corso degli anni si sono susseguiti numerosi contatti con gli organi della Fondazione Mozino, ma le azioni più significative sono state poste in essere dal 2001 ad oggi.

Infatti, con nota del 23/10/2001 il sindaco di Montebello Jonico ha richiesto al Consolato l’indicazione di un legale in Philadelphia a cui affidare l’incarico di curare la pratica relativa al lascito del Sig. Mozino per conto del comune.

Il Consolato, con lettera con lettera pervenuta al Comune in data 07/01/2002, ha consigliato l’amministrazione comunale di dare incarico all’avv. Dante Mattioni, legale di fiducia del Consolato.

Con deliberazione adottata dalla Giunta comunale in data 20/07/2002, n° 77, il comune di Montebello Jonico ha stabilito di nominare l’avv. Dante Mattioni con studio in Philadelphia per rappresentare gli interessi del Comune al fine di dara attuazione al lascito disposto dal defunto Peter s. Mozino con testamento del 29/05/1983 a favore dello stesso comune di Montebello Jonico.

Successivamente alla nomina sono stati posti in essere tutti gli adempimenti richiesti dall’avv. Mattioni , e di competenza del Comune, compresa la trasmissione di tutti gli elaborati progettuali ed il pagamento dell’anticipo richiesto per spese.

In data 10/10/2005, il comune di Montebello Jonico ha trasmesso all’avv. Mattioni l’affidavit, dallo stesso richiesto.

In data 10/10/2007 è stata trasmessa, per il tramite dei nostri avvocati, la “resolution of town of Fossato Montebello Italy, concernine the Peter S. Mozino foundation trust agreement for construction memorial library in the city of Fossato”, disciplinante le modalità di erogazione del lascito ed integrante, si ritiene, l’accordo raggiunto dal legale del Comune e dallo Studio Pileggi, rappresentante della Fondazione. Con la sottoscrizione del suddetto atto si pensava di aver concluso l’iter per l’ottenimento delle somme lasciate dal defunto Peter Mozino.

Ma, nonostante tutto ciò il rappresentante della Fondazione chiedeva, per il tramite del legale dell’Ente, la produzione di preventivi di spesa per i lavori da realizzare da parte di diversi offerenti, senza tener in alcun conto la normativa vigente che obbliga l’Ente ad effettuare una procedura ad evidenza pubblica.

Più volte è stata spiegata la prassi che deve essere seguita in Italia per l’affidamento dei lavori pubblici ed è stato più volte inviato il computo metrico estimativo dei lavori ad attestazione delle diverse tipologie di opere progettate con l’indicazione dei relativi prezzi.

Considerato che la controparte produceva continui cavilli burocratici per ritardare, o forse, evitare l’erogazione del lascito Mozino, è stato chiesto, in più occasioni, l’intervento dell’Ambasciata d’Italia a Washington, del Ministero degli Affari Esteri e del Consolato Generale d’Italia a Philadelphia, affinché la questione arrivasse a compimento, atteso che il comune di Montebello continuava puntualmente ad evadere le richieste avanzate dalla controparte.

All’udienza dell’01/06/2011, il legale per i Trustees dell’eredità Mozino ha depositato l’istanza per opporsi alla donazione Mozino a causa del notevole ritardo nella procedura per la realizzazione della biblioteca.

Il Giudice Cronin, a seguito di tale udienza ha proposto per iscritto alle parti di valutare la possibilità della realizzazione di una biblioteca elettronica, in considerazione del fatto che le biblioteche tradizionali sono ormai superate, ma soprattutto al fine di accorciare i tempi previsti dalla normativa italiana per la realizzazione della biblioteca tradizionale.

Il Comune ha accettato la proposta del giudice Cronin ed ha proceduto con immediatezza ad elaborare un progetto di biblioteca virtuale.

Con deliberazione di giunta comunale n° 69 del 22/09/2011 è stato approvato il progetto della biblioteca virtuale Peter Mozino per il costo totale di € 149.722,40.

Con successiva deliberazione, la n° 1 del 12/01/2012, la Giunta comunale ha proceduto ad approvare il progetto definitivo/esecutivo della biblioteca virtuale Peter Mozino.

Il giorno 12/04/ 2012 è stata esperita la gara di assegnazione dei lavori ed in data 19/07/2012 è stato sottoscritto il contratto con la ditta aggiudicataria dei lavori.

In data 18/01/2013 è stato firmato dall’impresa che ha eseguito i lavori il conto finale per l’importo di € 62.578,59 iva esclusa.

In data 18/09/2014 si è tenuta una video teleconferenza tra il comune di Montebello Jonico, rappresentato dal dott. Muccio, i Trastee della Fondation Mozino, l’Avv. Mattioni ed il giudice al quale è stata assegnata la causa.

Durante la video teleconferenza sono stati discussi lo stato di fatto dei lavori realizzati ed il cronoprogramma dei lavori da eseguire per il completamento e l’avviamento della biblioteca.

 

 

 

La Commissione Straordinaria

Dott. Muccio – Dott. Giaccari – Dott. Giliberto

I cookie aiutano a fornire servizi di qualità. Navigando su questo sito accetti il loro utilizzo.     Informazioni

Titolo

HTML 4.01 Valid CSS
Pagina caricata in : 0.18 secondi
Powered by Asmenet